Una produzione
Elenfant Film/Imago Orbis/Maxman Coop



Mauro Mingardi

Un Western Senza Cavalli

Trailer




La Storia

Il cinema è stato sicuramente una delle più grandi passioni dell’uomo del ventesimo secolo. Le sue storie hanno fatto sognare intere generazioni di spettatori e i suoi protagonisti sono tutt’oggi diventati delle icone dell’attuale società moderna assetata di divi e eroi. Tutti conoscono, infatti, Charlie Chaplin e Federico Fellini, ma nessuno conosce il protagonista della nostra storia: Mauro Mingardi.

Ma chi era costui?

Mauro Mingardi (1939-2009) era un falegname di Bologna. La sua vita potrebbe essere una favola, una favola moderna che come tutte le storie ha un inizio epico e magico.
Bologna. 1953. Nella città dove sono ancora visibili i segni della guerra, in un afoso pomeriggio estivo, una sfavillante limousine bianca attraversa i viali cittadini, fra l’incredulità dei passanti. La limousine si ferma in una pompa di benzina per fare rifornimento. A bordo di questa c’è Yvonne De Carlo, famosa star hollywodiana dell’epoca. Per quale motivo fosse a Bologna nessuno lo sa. Fatto rifornimento la star paga il benzinaio con dei dollari, ma questo rifiuta. Allora l’attrice offre all’uomo una cinepresa Keystone 8mm, e il benzinaio accetta. Qualche anno piu’ tardi quella cinepresa arriverà nelle mani del giovane Mauro Mingardi, che da quel giorno inizierà la sua particolarissima attività di regista, anzi di cine amatore, forse meglio... filmmaker!

thefilmgallery


La Storia

Proiezioni




Dal 10 Novembre Un western senza cavalli sarà al Cinema Lumiere di Bologna per le sue prime proiezioni ufficiali. Vi aspettiamo! Guarda il programma.

thefilm


La vita secondo Mauro

Citazioni

Biografia




mauro mingardi

Mauro Mingardi nasce a Bologna il 13/12/1939. La sua attività da cineamatore ha inizio nel ’58 con la realizzazione della prima pellicola, “L’oro maledetto". Nei primi anni il cineamatore gira in 8mm per poi passare, intorno agli anni ’70, al super8, formato che utilizza per gran parte della sua produzione. I primissimi film del cineamatore hanno un carattere molto sperimentale legato principalmente alle limitazioni dovute al mezzo: la pellicola costava molto, bisognava usarla con parsimonia e non c’era possibilità di registrazione audio. Tramite la partecipazione delle sue opere a numerosi festival nazionali e internazionali Mingardi si fa conoscere nell’ambiente del cinema non professionale, ricevendo importanti riconoscimenti. Il cineamatore si fa presto notare anche da Rossellini il quale tenta di convincerlo a trasferirsi per un periodo a Roma, per tenere dei corsi di regia all’allora Centro Sperimentale di Cinematografia. La risposta di Mingardi è però un rifiuto poiché egli è profondamente legato alla sua Bologna, e in particolare al suo quartiere, la Cirenaica, ambientazione di molti suoi film.  Mauro Mingardi è stato uno dei più interessanti cineasti del panorama italiano perché ha saputo coniugare capacità tecniche, originalità narrative e velleità stilistiche di respiro internazionale. 

filmografia

I registi



davide rizzo

DAVIDE RIZZO

Davide Rizzo è nato a Galatina (Lecce) nel 1979. Dal 2000 vive a Bologna dove si laurea in Lettere Moderne. Nel 2004 fonda l'Associazione Culturale Elenfant Film, con lo scopo di realizzare prodotti cinematografci indipendenti e innovativi. Con Elenfant Film approfondisce la sua esperienza di regista, producer e montatore lavorando e collaborando con realtà cittadine e nazionali.
Nel 2009, scrive e dirige la serie "Brustulein. Cinema da Sgranocchiare al Cinema", presentata a Bologna davanti alla grande platea del "Cinema sotto le stelle" e proiettata integralmente al Torino Film Festival 2009. Nel 2011 finisce il suo primo documentario "Old Cinema. Bologna Melodrama".

 



marzia toscano

MARZIA TOSCANO

Marzia Toscano è nata a Catania nel 1981. Si specializza nel 2011 in Cinema Televisione e Produzione multimediale con una tesi di ricerca filologica e filmografica su Mauro Mingardi. Partecipa allo sviluppo di diversi progetti documentaristici tra cui "Baz Baran" del regista iraniano Masoud Zenouzi Rad e realizza alcuni spot a carattere sociale come "Siculì. Il benessere che crea dipendenza".
Attualmente è in fase di produzione con il suo ultimo lavoro da autrice e regista sul paese fantasma Poggioreale dal titolo "L'aria è ferma".

Partner




FILM REALIZZATO CON IL CONTRIBUTO DI:


gdgd



E IL PATROCINIO DI:


gdgd